Com’è fatto uno pneumatico: materiali, elementi e componenti delle gomme per auto

Com’è fatto uno pneumatico: materiali, elementi e componenti delle gomme per auto

Gli penumatici sono uno dei componenti più importanti delle autovetture. In questo articolo vediamo di cosa sono fatti gli pneumatici, quali materiali vengono impiegati per la realizzazione e quali elementi li compongono.

Di cosa sono fatti gli pneumatici

Mescola: la mescola è composta da oltre 200 diverse materie prime e da diversi tipi di gomma, sintetica e naturale. La quantità di gomma presente nella mescola può variare dal 45% al 65% del totale, il rimanente è composto da elementi quali polimeri, rinforzanti e zolfo.

Tela: gli strati di tessuto che costituiscono lo scheletro dello pneumatico vengono detti tele e sono in genere realizzati con cordoncini in fibra intrecciati e rivestiti di gomma.

Tallone: fatti in acciaio rivestito in gomma, i talloni si interpongono tra lo pneumatico e il cerchio della ruota per creare una chiusura ermetica.

Battistrada: è la parte superiore della gomma, ovvero quella che entra in contatto con il manto stradale. Lo scopo del battistrada è attutire i colpi e dare aderenza al mezzo.

Parete laterale: la parte di gomma che va dal tallone al battistrada e che presenta uno spessore maggiorato. La funzione di questo componente è di dare stabilità laterale agli pneumatici.

Spalla: la spalla è il bordo presente tra il battistrada e la parete laterale.

Costolatura: applicata lungo la linea centrale della gomma serve a rinforzare la parte centrale dello pneumatico.

Lamella e intagli: i blocchi del battistrada sono divisi da diversi intagli che consentono allo pneumatico di disperdere i residui di elementi esterni quali per esempio acqua e fango. Le lamelle invece sono intagli di dimensioni più piccole, sempre presenti nel battistrada, che servono ad aumentare l’aderenza sulle superfici scivolose.

Come nascono gli pneumatici

Il processo produttivo di ogni pneumatico prevede dei passaggi specifici che vengono eseguiti con un ordine molto preciso

Realizzazione della mescola: gli elementi vengono mescolati in apposite miscelatrici fino a creare un composto destinato alla macinatura.

Macinatura: il composto ottenuto dal passaggio precedente viene tagliato in strisce atte a formare la struttura base dello pneumatico.

Produzione: fase durante la quale vengono assemblati gli elementi che compongono lo pneumatico, elencati nel paragrafo precedente. Il risultato di questo assemblamento è il cosiddetto “pneumatico crudo”, ovvero non ancora ultimato.

Vulcanizzazione: lo pneumatico crudo viene posto all’interno di stampi incandescenti dove avviene la vulcanizzazione, ovvero un’operazione mediante la quale la gomma naturale perde le proprie caratteristiche plastiche per acquistare quelle di un materiale elastico e poco rigonfiabile. Lo pneumatico in questa fase assume la sua forma definitiva.

 

Se cerchi un gommista a Milano, Autotecnica 95 dispone di personale qualificato, con pluriennale esperienza, per effettuare il cambio gomme, l’equilibratura gomme e la convergenza ruote. Autotecnica 95 si trova in Via Alberto Mario 36 a Milano. Contattaci  per ulteriori informazioni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Superiore
× Hai bisogno di aiuto?
X